• Mario D'Imperioil medico, l'artista
  • A. Lotierzo - saggista
    "I suoi corpi emergono da un vuoto che e'

    puro colore prospettico e spazialita' metafisica, con un classicismo che ha un suo confronto con le tendenze postguttusiane..."

  • L. Semerari - storico dell'arte
     "L'astrazione di

    qualsiasi specie cade quindi fuori dei suoi interessi

    specifici. Egli ha per questo bisogno di un linguaggio

    che gli consenta di intensificare

    le possibilita' dell'espressione al limite massimo."

  • Rosa M.Fusco - scrittrice
    "Nel lungo viaggio

    metaforico e reale, tornano le lezioni di Picasso e Miro', ma anche quella, assai lontana, di Taddeo Gaddi

    e un'eco dell'attigua opera di Luigi Guerricchio, dal quale mi sembra giungere, umilmente spiata,

    la lezione della figura".